Via Saffi, 49 01100 VITERBO     |     provinciavt@legalmail.it     |     0761 3131

Inquinamento atmosferico

Energia, inquinamento atmosferico ed elettromagnetico, impianti termici

Settore
UNITÀ ORGANIZZATIVA COORDINAMENTO E GESTIONE AMBIENTE, TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO - Unità organizzativa del Settore tecnico e ambiente - Responsabile: Mario Busatto
 
Servizio
Servizio Politiche ambientali, Bonifiche, Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), Energia e Tutela aria
Responsabile Del Servizio
Riccardi Antonello - 0761 313380 - a.riccardi@provincia.vt.it
 
Responsabile dell'ufficio
Meschini Sandro - 0761 313414 - s.meschini@provincia.vt.it
Indirizzo
Via del Collegio snc
Telefono
0761 313414

Elenco Dipendenti Ufficio

Barontini Simonetta
s.barontini@provincia.vt.it
Telefono : 0761 313710
Fax : 0761 313219
Meschini Sandro
s.meschini@provincia.vt.it
Telefono : 0761 313414
Fax : 0761 313351
Rota Elisabetta Maria
e.rota@provincia.vt.it
Telefono : 0761 313713
Fax : 0761 313219
 
 

Modulistica Associata

  • TUTELA ARIA

     

     

    • CRIAER (Criteri regionali Emilia Romagna)

      - tabella attività produttive con emissioni in atmosfera

    • Modello 1
      - Autorizzazione Generale per le emissioni in atmosfera (Art 269 comma 2 e 8 - Art 281 comma 1 lettera a del D.Lgs n. 152/06)
    • Modello 2
      - Autorizzazione specifica per regime transitorio (art. 281)
    • Allegato A

      - Elenco delle attività ad inquinamento atmosferico scarsamente rilevante

    • Allegato B

      - Elenco delle attività a ridotto inquinamento atmosferico

    • Allegato 01
      - Comunicazione
    • Allegato 02
      - Trasmissione certificati analisi impianti
    • Allegato 03
      - Scheda tecnica sistema di abbattimento filtro a tessuto
    • Allegato 04
      - Scheda tecnica sistema di abbattimento ad umido tipo Venturi
    • Allegato 05
      - Scheda tecnica sistema di abbattimento ad umido
    • Allegato 06
      - Scheda tecnica sistema di abbattimento - absorbitore a carbone attivo senza rigenerazione
    • Allegato 07
      - Scheda tecnica sistema di abbattimento - assorbimento
    • Allegato 08
      - Scheda tecnica impianto di combustione termica/catalitica
    • Allegato 09
      - Scheda tecnica impianto termico
    • Allegato 10
      - Scheda tecnica sistema di abbattimento - scheda descrittiva
    • Allegato 11
      - Scheda tecnica sistema di abbattimento - ciclone separatore
    • Oneri istruttori

Norme di riferimento:

  • D.G.R. 05/09/1996 n. 7104;
  • D.lgs n. 112 - "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello stato alle regioni e agli enti locali, in attuazione del capo I della Legge 15 marzo 1977 n. 59";
  • D.G.R. 04/08/1998 n. 4312;
  • Legge Regionale n. 48 del 17/07/1989 - "Delega alle province di funzioni amministrative in materia di qualità dell'aria ai fini della protezione della salute e dell'ambiente;
  • Legge Regionale14/1999 - Organizzazione delle funzioni a livello regionale e locale per la realizzazione del decentramento amministrativo";
  • D.lgs n. 152 del 03/04/2006 e smi - parte V ("Norme in materia ambientale") - tabelle allegate;
  • Delibera Giunta Regionale n. 7104 del 05/09/1996 - "Direttive alle province in materia di prevenzione e controllo dell'inquinamento atmosferico".
  • D.Lgs. n.205 del 03/12/2010

Funzioni

La Regione ha delegato alle province le funzioni amministrative, di cui agli artt. 269, 271, 272, 275 e 281 del D.lgs. n. 152/2006, in materia di tutela della qualità dell'aria ai fini della protezione della salute e dell'ambiente.
In particolare il D.lgs. n. 152/2006 attribuisce alle province i seguenti compiti:

  • il rilascio delle autorizzazioni sia alla costruzione di nuovi impianti (art. 269 comma 2), sia alla continuazione delle emissioni di impianti già funzionanti (art. 281), nonché ad apportare modifiche sostanziali al ciclo produttivo e/o trasferimento di impianti in altra località (art. 269 commi 2 e 8);
  • la redazione e la tenuta dell'inventario provinciale delle emissioni atmosferiche;
  • l'effettuazione all'interno degli impianti di tutte le ispezioni ritenute necessarie per l'accertamento delle condizioni che danno luogo alle emissioni.

Sono sottoposti alla disciplina del D.lgs. n. 152/2006:

  • tutti gli impianti che possono dar luogo ad emissione nell'atmosfera, compresi gli impianti termici civili disciplinati dal titolo I parte V, se hanno potenza nominale uguale o maggiore alle soglie indicate dall'art. 269 comma 14 o disciplinati dal titolo II parte V se hanno potenza termica inferiore a tali soglie;
  • I combustibili che possono essere utilizzati negli impianti suddetti, per i quali sono stabilite le caratteristiche merceologiche e le condizioni di utilizzo, comprese le prescrizioni finalizzate ad ottimizzare il rendimento di combustione e i metodi di misura delle caratteristiche merceologiche;
  • i valori limite ed i valori guida per gli inquinanti dell'aria nell'ambiente esterno ed i relativi metodi di campionamento, analisi e valutazioni;
  • i limiti delle emissioni inquinanti ed i relativi metodi di campionamento, analisi e valutazione.

L'art. 31 del D.Lgs. 112/98 ha attribuito alle Province la competenza al rilascio dell'autorizzazione alla installazione ed all'esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica.

I relativi controlli sulle emissioni e immissioni sono affidate alla Regione mentre sono affidati alla Provincia i controlli all'interno degli impianti per l'accertamento delle condizioni che danno luogo alla formazione delle emissioni.

Relativamente alla centrale policombustibile (gas naturale e olio combustibile) ENEL di Montalto di Castro sono disponibili presso l'ufficio Inquinamento Atmosferico (Assessorato Ambiente) i dati delle EMISSIONI (registrate a livello dei 4 gruppi a vapore da 660 MW alimentati a metano e/o olio combustibile STZ e degli 8 turbogas alimentati a metano) e delle IMMISSIONI (registrate nelle 5 centraline dislocate sul territorio provinciale).

 
Valuta questa Pagina
stampa