Pappardelle al cinghiale
A Torre Alfina (Acquapendente), la sagra delle pappardelle al cinghiale

Andar per sagre nei borghi della Tuscia viterbese alla ricerca di sapori e piatti dal sapore antico

Andar per sagre nei borghi della Tuscia viterbese. Di seguito alcune proposte

***


Capranica: lunedì 14 e martedì 15 agosto 2017, sagra degli Gnocchi capranichesi; mercoledì 16 agosto, sagra degli Strozzapreti (Centro sportivo "Luigi Iezzi", dalle ore 19,30)

 

In occasione dei festeggiamenti di San Rocco, tre serate a Capranica all’insegna dei migliori piatti della tradizione, a cura dell'Arciconfraternita dei Santi Terenziano e Rocco

lunedì 14 e martedì 15 2017, la sagra degli Gnocchi: soffici fiocchi di patate conditi con un ragù segreto delle donne capranichesi tramandato dalla tradizione locale. Inoltre, carne alla brace ed altre specialità

Mercoledì 16 agosto, la sagra degli Strozzapreti: antica pasta fatta di sola acqua e farina, tipica dell’Italia centrale. Qui gli strozzapreti sono chiamati in dialetto “cechi” e assomigliamo molto alla pasta lunga che in Toscana chiamano Pici.

Entrambe le sagre si terranno all’interno del Centro Sportivo Giggi Iezzi a partire dalle ore 20: musica live, giochi popolari, lotteria etc.

 


*** ( ) ***

 


Civitella Cesi (Blera): 22° edizione della Sagra fettuccine al tartufo: venerdì 11, sabato 12, domenica 13, lunedì 14, martedì 15 agosto 2017

 

Le fettuccine al tartufo sono un primo piatto leggero, di rapida preparazione e prezioso, grazie alla spolverata di tartufo nero estivo che le condisce.

Il pregiato tubero è un prodotto tipico blerano: si nasconde nella zona boschiva popolata da querce, aceri, carpini e frassini, che circonda Blera e le sue frazioni. La crescita del tartufo è facilitata dal terreno argilloso e calcareo che caratterizza il territorio.

Un connubio di successo è quello tra il tartufo nero e l’olio extravergine di oliva prodotto nelle campagne blerane, da cui deriva l’Olio di Blera, un delicato condimento dalle note di bosco.

La sagra delle fettuccine al tartufo nasce nel 1996 per intuizione della Polisportiva Civitella Cesi, associazione nata il 31 gennaio 1976 per volontà di un ristretto numero di compaesani.


Info: www.polisportivacivitellacesi.it

 


*** ( ) ***

 

 

San Lorenzo Nuovo: 40° edizione della sagra degli Gnocchi: venerdì 11, sabato 12, domenica 13, lunedì 14, martedì 15 agosto 2017


La sagra è un appuntamento fisso per i molti turisti che intorno a metà agosto affollano le rive del lago di Bolsena nonché una piacevole scoperta per quanti sono di passaggio sulla via Cassia tra Bolsena e Acquapendente, rappresentando per la piccola comunità di San Lorenzo Nuovo e per gli abitanti dei paesi limitrofi un'occasione da non perdere.

 

La bellissima piazza ottagonale del paese costituisce uno scenario meraviglioso per la moltitudine di persone che occupano gli oltre 500 tavoli appositamente allestiti sotto i confortevoli gazebo.


Gli gnocchi sono preparati con le rinomate patate locali dell'Alto viterbese e conditi in quattro varianti: al ragù, al burro e salvia, alla vodka e al pesto. Inoltre, salsicce alla brace, croccanti patatine fritte locali, fagioli con le cotiche, trippa, prosciutto e al melone. Il programma prevede anche la degustazione del raro fagiolo Secondo o della Stoppia di San Lorenzo Nuovo.

E quindi dolci, vini, bibite, musica, balli, fuochi d'artificio, attrazioni, giochi popolari, animazione per bambini

 


*** ( ) ***

 

Torre Alfina (Acquapendente), Sagra Pappardelle al cinghiale: venerdì 11, sabato 12, domenica 13, lunedì 14, martedì 15 agosto
FB Torre Alfina


Da oltre vent'anni, ad agosto, Torre Alfina, frazione del Comune di Acquapendente, ospita la Sagra delle Pappardelle al Cinghiale.

 

Una delle sagre più note del centro Italia, che si svolge in un'atmosfera magica che si diffonde ai piedi del castello del piccolo borgo medievale. Nel Piazzale Sant'Angelo si propagano gli odori tipici della carne di cinghiale, preparata in una vasta gamma di ricette tradizionali e accompagnata dai migliori vini del territorio, insieme ad altri sapori caratteristici dell'alta Tuscia.

 

Ogni anno è soddisfatto "l'appetito" di circa 6 mila ospiti.

 

A cura dell'associazione turistica Pro Loco di Torre Alfina all'interno di Ponti nel Tempo 2009.

 

*** ( ) ***

 


(martedì 8 agosto 2017, aggiornamento lunedì 14 agosto)


a cura dell'Ufficio relazioni con il pubblico, urp@provincia.vt.it

 

stampa