Via Saffi, 49 01100 VITERBO     |     provinciavt@legalmail.it     |     0761 3131

Giornate europee del Patrimonio 2019. I luoghi della Tuscia viterbese

Giornate patrimonio 2019
La locandina delle Giornate europee del patrimonio

Giornate Europee del Patrimonio 2019 con tema “Un due tre... Arte! - Cultura e intrattenimento”

 

I luoghi della Tuscia viterbese:

 

***

 

Bolsena, Resti della città romana di Volsinii-Poggio Moscini

Via Orvietana snc

 

La Soprintendenza archeologica, Belle arti e Paesaggio, in collaborazione con l’Università degli Studi di Viterbo, Dipartimento per l’innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali, e con il Gruppo Archeologico Velzna “A. Fioravanti” di Bolsena, ha organizzato presso l’area archeologica di Poggio Moscini, via Orvietana snc, che accoglie importanti resti monumentali della città romana di Volsinii (il Foro, la Basilica, edifici pubblici e i resti di due residenze private: la Domus delle pitture e la Domus del Ninfeo) una serie di attività a carattere divulgativo nei giorni di sabato 21 settembre dalle 14.30 alle 17.30 e domenica 22 settembre dalle ore 9:30 alle ore 12:30, cui i visitatori, che entrano gratuitamente, potranno partecipare come spettatori ma anche come attori.
Il restauro come forma d’arte: il pavimento in opus sectile della Domus del Ninfeo torna all’antico splendore sotto le abili mani delle restauratrici dell’Università di Viterbo.
Cultura come racconto della storia del sito e come esperienza di volontariato per i beni culturali: visite guidate e attività nelle aree di maggior interesse a cura della Soprintendenza e del Gruppo Archeologico.
Intrattenimento come partecipazione condivisa alle attività svolte nell’area: cittadini di Bolsena, visitatori e turisti, insieme ai volontari del Gruppo Archeologico potranno partecipare e condividere l’esperienza di toccare con mano la “materia archeologica” sperimentando in prima persona il lavoro che si svolge sul campo.

Info: ga.velzna-bolsena@libero.it 

 

***

 

Caprarola

 

Sabato 21 settembre 2019: I segreti di Palazzo Farnese


Apertura serale ore 20,00 - 23,00 (ultimo ingresso 22,15)
apertura di ambienti normalmente esclusi dal percorso di visita, come la Stufetta del Cardinale, la Scala del Cartoccio e i Gabinetti dei Prelati.

visite guidate (ore 20,00 – 21,00 – 22,00) per gruppi di 40 persone fino ad esaurimento posti

 

Domenica 22 settembre 2019: I "Giardini di sopra" e la Casina del Piacere

 

apertura ore 10,00 - 18,00 (ultimo ingresso ai giardini ore 17,00)
apertura straordinaria domenicale dei “Giardini di sopra” con possibilità di visita (libera) del piano nobile della Casina del Piacere


Info: tel. 0669994251 - 0669994342 - email: pm-laz@beniculturali.it - http://www.polomusealelazio.beniculturali.it/

 

***

Civitella D’Agliano, Visite guidate al deposito del materiale archeologico e degustazione

Palazzo delle Forre, via Garibaldi

 

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Soprintendenza, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Pro Loco di Civitella d’Agliano, ha organizzato presso il Deposito del materiale archeologico, ubicato nel Palazzo delle Forre in via Garibaldi, nel suggestivo centro storico del paese, una serie di attività a carattere divulgativo nei giorni di sabato 21 settembre dalle 16.00 alle 20.00 e domenica 22 settembre dalle ore 9:30 alle ore 12:30, per raccontare ai visitatori, attraverso le vicende del rinvenimento e del restauro dei materiali custoditi, la lunghissima e affascinante storia della Teverina viterbese, dalla Preistoria sino al Rinascimento.
A conclusione della visita, dopo aver ammirato la varietà delle anfore romane che arricchivano le mense delle più sontuose residenze della zona con vini provenienti dall’area del Tevere e da tutto il bacino del Mediterraneo, nella piazzetta antistante il deposito si potranno degustare, seguendo un ideale fil rouge, vini di elevatissima qualità che rappresentano oggi uno dei prodotti d’eccellenza del territorio, vera punta di diamante dell’economia locale.


Info: marialetizia.arancio@beniculturali.it

 

***

 

Piansano, Visite guidate alla necropoli di Poggio del Cerro

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, domenica 22 settembre 2019, il Gruppo Archeologico Piansano, in collaborazione con il Comune di Piansano e con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, organizza un evento all’insegna della riscoperta del patrimonio storico e culturale piansanese.

A partire dalle ore 15.00 – ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria – sarà possibile visitare l’area archeologica delle necropoli di Poggio del Cerro, nei pressi di Piansano, accompagnati dai volontari del Gruppo Archeologico Piansano e da archeologi qualificati.

L’iniziativa è stata ideata anche e soprattutto per le famiglie: durante il percorso di visita, infatti, i bambini saranno intrattenuti in un laboratorio ludico-didattico, in cui potranno imparare divertendosi.

La visita guidata del 22 settembre comprende anche l’Antiquarium comunale.

Info e prenotazioni: 329.3675931 – 381.011012.

 

***

 

Sutri: una città alle “Porte d’Etruria”

Anfiteatro romano, Via Cassia km 50,00

 

Sabato 21 e domenica 22 settembre il personale della Soprintendenza curerà un programma di visite speciali alle tagliate etrusche e alla necropoli rupestre romana della via Cassia e alla chiesa della Madonna del Parto (cd. Mitreo), con partenze previste alle ore 10,30 e 15,30. In particolare, la visita delle 15,30 di domenica 22 sarà arricchita da una presentazione storica e archeologica del sito e dei monumenti da parte del direttore del complesso archeologico Dott. Daniele Federico Maras, aperta a tutti gli interessati.


Info: 06 6723 3068 - e-mail: danielefederico.maras@beniculturali.it

 

***

 

Tarquinia

 

"Animali fantastici e dove trovarli": visita alle Tombe delle Pantere, dei Tori e degli Auguri

Sabato 21 e domenica 22 settembre il personale della Soprintendenza curerà un programma di visite guidate alle Tombe delle Pantere, dei Tori e degli Auguri, prestando speciale attenzione allo straordinario bestiario delle pitture murali etrusche.

L'apertura degli eccezionali monumenti funerari avverrà a scaglioni tra le ore 10.00 e le ore 13.00, con appuntamento presso l'ingresso della Necropoli dei Monterozzi, e sarà estesa a tutti gli interessati. Si consiglia di indossare scarpe comode


***

 

Tuscania, Visite guidate alle necropoli di Madonna dell’Olivo

Strada dell’Olivo, snc

 

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Soprintendenza, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e il Gruppo Archeologico Città di Tuscania, ha organizzato nei giorni di sabato 21 e domenica 22 settembre una serie di visite guidate ad alcune delle necropoli dell’importante centro etrusco.
Nella mattina di sabato 21, dalle 9,30 alle 11.30 è prevista la visita guidata alla Necropoli di Madonna dell’Olivo (via dell’Olivo, snc). Situato circa 2 km sud-ovest di Tuscania, il sepolcreto si affaccia sulla vallata del Marta rimanendo in vista dal Colle di S. Pietro, sede dell’antico abitato e sul quale sorsero in età medievale le bellissime chiese di San Pietro e Santa Maria Maggiore. La necropoli prende il nome dalla attigua Chiesa della Madonna dell’Olivo. Pur essendo già in uso in età arcaica e tardo arcaica etrusca (VI-V secolo a.C.), essa è nota soprattutto per le tombe di età ellenistica (IV-I secolo a.C.) disposte a vario livello su più gradoni del terreno. Appartenute a famiglie di rango gentilizio, erano in origine provviste di facciate architettoniche con decorazioni anche scultoree in pietra (figure sia animali che umane e fantastiche), solo in parte pervenuteci anche per via dei crolli della rupe succedutisi nel tempo.

Nel gradone superiore si trova la “Grotta della Regina”, nota fin dall’800, che deve il nome ad un affresco con figura femminile incoronata, oggi scomparso.

Domenica 22 settembre dalle ore 9:30 alle ore 12:30, i visitatori, accompagnati dai volontari del Gruppo archeologico, potranno visitare, nell’ambito della necropoli rupestre della Peschiera che, con le sue tombe monumentali articolate su più livelli, si estende sui costoni che delimitano la valle del Maschiolo, lungo l'antica via per Volsinii, un ampio settore del sepolcreto reso nuovamente accessibile al pubblico grazie alla sinergia tra Soprintendenza, Comune e volontari.

 

Info: gruppo.archeologico.tuscania@gmail.com - 389.1125336



 

***

 

 

(mercoledì 18 settembre 2019, aggiornamento giovedì 19 settembre)

 

 

a cura dell'Ufficio relazioni con il pubblico - urp@provincia.vt.it 

 

stampa