Via Saffi, 49 01100 VITERBO     |     provinciavt@legalmail.it     |     0761 3131

Percorsi esperienziali nelle bellezze della Tuscia viterbese. Le proposte della Camera di commercio

Armata Brancaleone
Un fotogramma de L\\\'armata Brancaleone; sullo sfondo Tuscania

Riceviamo e pubblichiamo:

La Camera di commercio lancia www.tusciasport.it, un sito per promuovere l’immagine del Viterbese proponendo una serie di percorsi dedicati al turismo sportivo e green. Viaggi naturalistici da vivere in bici, a cavallo e a piedi attraverso i grandi set naturalistici e storici di film d’autore come "L’Armata Brancaleone" di Mario Monicelli girato a Viterbo, Vitorchiano, Valentano e Canino; "Pinocchio" di Luigi Comencini, "Il vigile" di Luigi Zampa e "La Strada" di Federico Fellini ma anche di serie tv e kolossal stranieri tra cui "Catch-22" con George Clooney, "The Young Pope" di Sorrentino e "I Medici".

Ma non solo Cinema. In vista della primavera, Tuscia Sport riporta all’attenzione circa 30 percorsi per altrettanti viaggi tematici tra le bellezze del territorio: oltre 300 km per una full immersion esperienziale, un tuffo negli odori, nei sapori e nei colori.

Tra i percorsi disponibili: il sentiero che conduce dal borgo di Vitorchiano, che ospita l’unico Moai esistente fuori dall’Isola di Pasqua, fino a Bomarzo, attraversando il Monumento Naturale di Corviano, le cascate del Martelluzzo, la Riserva Naturale Monte Casoli e il Parco dei Mostri. Si prosegue con il secondo sentiero da Soriano nel Cimino a Cura di Vetralla. Lungo il percorso si attraversa la Faggeta del Monte Cimino recentemente annoverata come Patrimonio dell’umanità.

Il terzo sentiero conduce l’escursionista dai Monti Cimini fino alle pendici del Monte Palanzana, attraversando la Riserva Naturale Regionale dell’Arcionello. Si prosegue ancora con il percorso che collega il centro abitato di Vejano con Blera, dove è possibile vedere il Ponte del Diavolo, di origine romana. Il percorso dei castelli è molto panoramico, toccando luoghi suggestivi come il Borgo Fantasma di Celleno e il Paese delle favole di Sant’Angelo di Roccalvecce. Gli ultimi percorsi si caratterizzano per la loro ricchezza di reperti archeologici come il Parco Marturanum e la Valle del Tevere.

*** ( ) ***

(mercoledì 24 febbraio 2021)

a cura dell'urp@provincia.vt.it

stampa