Via Francigena

itaengdeufra
comune
SAN MARTINO AL CIMINO
Descrizione

Piccolo centro di vivo interesse sia per la posizione del paese immerso nella verde cornice dei Cimini sia, soprattutto, per l'attrattiva di carattere storico-artistico e urbanistico che offre l'Abbazia; l'edificio, innalzato alla fine del XIII secolo dai Cistercensi di Pontigny, ebbe grande influenza sullo sviluppo dell'architettura medioevale viterbese e presenta caratteri architettonici gotico-cistercensi assai evoluti. Accanto alla Abbazia sorge il Palazzo Doria Pamphilij, eretto incorporando parte dell'ex convento (portale romanico), da Donna Olimpia Maidalchini-Pamphilij, cognata di Innocenzo X; completamente ristrutturato nel 1652 da vari maestri tra cui il Bernini, è oggi elegante centro congressuale con alcuni saloni con ricchi soffitti lignei, fregi in affresco e un camino monumentale. Ma l'interesse principale di S. Martino risiede nel borgo nel suo complesso, in quanto il nucleo originario medioevale fu completamente rinnovato, secondo i canoni urbanistici del XVII sec., da Marcantonio de' Rossi, su incarico di Innocenzo X.

Fotografie

Abbazia Cistercense
Abbazia Cistercense
  • LA VIA FRANCIGENA NELLA TUSCIA   • PROCENO   • ACQUAPENDENTE   • SAN LORENZO NUOVO   • BOLSENA   • MONTEFIASCONE   • VITERBO   • VETRALLA   • CAPRANICA   • SUTRI   • MONTEROSI   • SAN MARTINO AL CIMINO   • RONCIGLIONE
 
Valuta questa Pagina
stampa